Il buio non fa paura!

Standard
Il buio non fa paura!

Il buio non fa paura! – Golosiamoci

Il buio non fa paura!

Il buio non fa paura! – Golosiamoci

Questa torta l’ho preparata per una festa cui doveva partecipare la mia mamma, la quale, notoriamente, non ha voglia di spignattare dolci che siano più difficoltosi di una “7 vasetti” una “paradiso” o una “torta di mele”.

Non è difficile da fare, ma si sviluppa su più passaggi e diverse preparazioni intervallate da tempi tecnici di riposo e raffreddamento, pertanto… è lunga…

Ingredienti:

per la base:
Base Pan di Spagna

per la farcitura con crema diplomatica:
100 gr di zucchero
2 tuorli d’uovo
400 ml di latte
30 gr di maizena
vaniglia e scorza di limone

Panna Montata pati a 1/3 del peso della pasticcera.

per la bagna alla fragola:

250 gr di fragole fresche
100 gr di zucchero
Q.B. di Maraschino (facoltativo)

per la glassatura:
gr. 150 cioccolato fondente
gr. 125 panna
gr. 25 glucosio

per la decorazione:
Fragole fresche
Q.B. di glassa al cioccolato
Q.B. di gelatina x lucidare.

Procedimento:

1- Preparare il Pan di Spagna come ampliamente indicato nel post dedicato. Cuocere e lasciar raffreddare molto bene.
Con gli appositi attrezzi ricavarne duo o tre dischi (io ne ho ricavati due).

2- Durante la cottura del Pan di Spagna preparare la Crema Pasticcera.
Lavorare lo zucchero con i tuorli e la maizena unire la scorza di limone e la polpa della bacca di vaniglia.
In un pentolino scaldare il latte con all’interno la bacca svuotata che poi scarteremo.
Unire il composto al latte e lasciare addensare.
Versare la crema in una scodella (possibilmente in vetro) e coprire con una pellicola “a contatto” ovvero facendo in modo che la pellicola tocchi la crema per evitare la formazione dell’antiestetica crosticina.
Lasciare raffreddare.
Una volta fredda pesarla e aggiungere panna montata per 1/3 del suo peso.

3- Il giorno prima l’inizio della preparazione del dolce mettere a macerare le fragole dadolate con lo zucchero nel frigo.
Il giorno dopo setacciarle e frullarle. Volendo, allungare la bagna con del Maraschino o del liquore alla vaniglia.

4- Per la glassa scaldare la panna in un pentolino, aggiungere il glucosio (che ne determinerà la lucentezza) e il cioccolato fondente a pezzi. Far sciogliere per bene.
Ovviamnete va preparata all’ultimo momento perchè solidifica in fretta.

5- Intingere mezza fragola lavata e asciugata nella grassa e lucidare con della gelatina la parte scoperta.

Montaggio:
Tagliare il Pan di spagna in due e con l’uso di un pennello passare uniformemente la bagna alle fragole su un lato di ogni disco.

Con l’ausilio di una spatola spalmare un disco di crema diplomatica e coprirlo con il secondo avendo cura di lasciare all’interno il lato inumidito dalla  bagna alle fragole.

Versare sul dolce la glassa avendo cura di posizionrlo prima su una graticola.

Porre al centro le fragole decorative!

Per la cronaca i giorno dopo è mooolto più buona…

Alla fine tra famiglia, figli e lavoro l’ho fatta in tre giorni!

Questa ricetta partecipa al contest indetto dal Blog “Kucina di Kiara”

Contest_kucinadikiara

Contest del Blog
KUCINA DI KIARA
scade il 17 dic 2012

e anche al Contest del indetto dal Blog “Zucchero e Farina”

Contest dal Blog Zucchero e Farina

Contest dal Blog
ZUCCHERO E FARINA
Scade il 15 dic 2012

»

  1. …è davvero una meraviglia!! Complimenti!
    Io ho provato una volta a preparare la torta sacher e quando è stato il momento di metterci la ghiaccia mi è venuto un gran pastrugno…!! ma non demordo, ci riproverò! 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...