Link

 

Cimeie

Ecco una ricetta delle feste che risale alla mia infanzia e a quella di mia mamma e mia nonna prima di me.

Una ricetta secolare che un tempo si faceva con la farina grezza,  le uova delle galline del proprio pollaio e il forno a legna.

Oggi risente del logorio moderno e della frenesia cui siamo sottoposti ogni giorno, ma due ingredienti sono rimasti invariati nel tempo: l’ammoniaca per dolci e l’amore per questa ricetta.

Vi do due versioni differenti ovvero la ricetta storica (ottima) e quella riadattata senza saccarosio, per quanto riguarda il come è lo stesso per entrambi.

INGREDIENTI (Ricetta Storica):
500 gr di farina
6 uova
200gr di burro
180 gr di zucchero
ammoniaca per dolci

per la guarzizione:  1 tuorlo e confettini colorati

INGREDIENTI (Ricetta senza Saccarosio):
500 farina
6 uova
200 gr burro
180 gr di maltitolo o 150 gr di fruttosio
ammoniaca per dolci

per la guarzizione:  1 tuorlo e confettini colorati

PROCEDIMENTO:
Sbattere le uova con lo zucchero e il burro morbido, quando il tutto è ben amalgamato aggiungere la farina e l’ammoniaca setacciati assieme.
L’impasto deve risultare liscio e consistente “da impasto”.
Lasciatelo riposare una mezzora in frigo coperto da pellicola, poi impastatelo nuovamente per ammorbidirlo, dividetelo in porzioni e procedete con il dare le forme:
1 – create due salamini di impasto, torceteli tra loro e uniteli alle estremità per fare una ciambella.
Variante, potere dirporvi al centro un uovo crudo con guscio ben lavato e bloccato con due striscioline di impasto disposte a croce.
cimeie 2
2 – create un salamino si impasto piegatelo al centro e, lasciando un anello in alto, torcete le estremità (verrà a forma di bastone di S. Giuseppe)
3 – create delle spirali chiudendo il salamino di impasto su sè stesso oppure arrotolando le due estremità in direzioni opposte (otterrete una sorta di “S”)
4 – Quando ero piccola mia mamma creava tanti salamini che intrecciava tra loro sino ad ottenere una forma di cesto, creava un manico e vi incastonana molte uova.
5- potete anche usare i soliti stampini da biscotti… l’impasto è ottimo e si presta anche per la colazione.
COTTURA:
Forno statico ripiano centrale 180° … non posso dirvi per quanto tempo far cuocere il tutto perchè dipende da quanto fate grosse le forme. quindi controllate.
Quasi a fina cottura spennellare con tuorlo è’ e ricoprire a piacere con mandorle tritate o confettini colorati.
PS. All’apertura del forno sentirete un forte odore di ammoniaca… potrà essere addirittura fastidioso, ma state tranquille perchè usando quel tipo di agente lievitante è assolutamente normale!
cimeie2

 

Questa ricetta partecipa al contest:

Il tempo in cucina

Questa ricetta partecipa al contest:

contest deliziandovi.it - la ricetta della tua infanzia scad 4 apr

Questa ricetta partecipa al contest:

diversamente buoni contest

 

 

 

 

 

»

  1. Pingback: deliziandovi » Il nostro 1° Contest

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...