PANE AZZIMO

Standard
Il termine pane azzimo deriva dal greco e vuol dire senza lievito.
In ebraico si chiama, MATZAH (si pronuncia ma’tsa), in armeno e in persiano si chiama LAVASH, in arabo si chiama MARQUQ o sharāk, in turchia prende il nome di YUFKA, in libanese è Ṣāj MATZAH,LAVASH,MARQUQ,sharāk,YUFKA,Ṣāj (si pronuncia sag).
La ricetta  si perde nela notte dei tempi. In principio si macinavano i cereali a petra, si mischiava la farina all’acqua e si cuoceva il pane su pietre arroventate. Col passare del tempo si è modicficata la tecnica di produzione delle farine, sono stati inventati i forni, l’impasto è stato arricchito da olio, burro o spezie, ma mantenedo sempre la ricetta originale.
Il pane azimo ha rilevante importanza nella religione ebraica e in quella cristiana: nella prima durante la settimana pasquale e sancisce l’uscita del popolo israelita dall’Egitto, per la seconda è la base dell’eucarestia.
Il matzah originale deve essere impastato e cotto in 15 minuti onde evitare qualsiasi produzione di vieviti.
I metodi di cottura sono due: in padella realizzando la piadina del kebab, o in forno. questo pane tende a seccare facilmente, quindi va consumato subito.
Oggi il pane azzimo è tornato ai suoi splendori  a causa delle delle intolleranze ai lieviti o per le diete più stravaganti, si può fare mischiando farine idverse o usadone solo un tpo (bianca, di grano duro, integrale, di kammut) ma l’oiriginale è quella con farina integrale.

 

INGREDIENTI (ricetta 1):

500 gr di farina integrale
250-300 gr d’acqua
sale
un filo di olio (facoltativo)

PROCEDIMENTO:

Setacciate la farina con il sale, e mettetela sulla spianatoia e formate una fontana, unite gradualmente l’acqua e impastate energicamente per 20 minuti. Formate una palla e lasciatela riposare per un’ora. Stendete la pasta con il mattarello e formate una sfoglia di circa mezzo centimetro, poi ricavate dei dischi. Scaldare una padella antiaderente , quando è calda mettete il  pane azzimo e lasciare colorire 2 minuti poi girarla e cuocere altri 2 minuti.

INGREDIENTI (ricetta 2):

300 grammi farina 00
150 grammi farina integrale
olio d’oliva
sale a piacere
180 ml acqua tiepida

PROCEDIMENTO:

Versate le due farine, setacciate, in una ciotola grande e, senza necessariamente praticare il classico buco in mezzo, versate circa 180 ml di acqua tiepida e impastate con le mani oppure con l’impastatrice (10 minuti circa con le mani, 2-3 con la planetaria), e aggiustate di sale.Lasciate riposare l’impasto per un’ora sotto un panno bagnato. date la forma al  pane stendendolo con un mattarelloungete una teglia e infornate per 15 minuti a 220°C facendo attenzione a girare una volta per lato i panini.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...