Cockatail for Anytime – Mojito

Standard

In questo periodo di assenza ho visto che si sono aggiunti nuovi followers al blog e vorrei ringraziarli

SPERO DI NON DELUDERVI!

mojito

l’immagine è tratta dal Blog 2eat2drink

 

 

Il periodo di “vacanza”, se così possiamo dire, è sato caratterizzato, per necessità di salute, da alimentazione sana e esercizi motori di varia natura in totale assenza di gozzoviglia…. purtroppo 😦 è il primo anno che vado in vacanza e torno dimagrita… sono sconvolta 😦
Quindi l’unico modo in cui potevo bere e mangiare era “pensare di farlo” senza farlo davvero!

Ecco quindi un drink che avrei voluto bere al tavolino di un bar come predinner o afterdinner.
Ho molti ricordi che mi legano al Mojito e che risalgono ai tempi dell’università quando con le amiche si andava a far tardi per i caruggi di Genova.

 

 

DOSI:

2/10 succo di lime

4/10 rum chiaro

4/10 soda

2 CC di zucchero

1 ciuffo di menta

COME FARE:

Lo prepariamo direttamente nel bicchiere, quelo giusto per questo drink è il TUMBLER MEDIO,  mettiamo lo zucchero e il ciuffo di menta, che vanno pestati con uno strumento che si chiama MUDLER fino ad estrarre tutta l’essenza. Aggiungere abbondante ghiaccio e poi gli altri ingredienti.

VARIANTI:

Molti usano lo zucchero di canna che conferiche una nota più grezza ed esalta il gusto del rum.

Il ghiaccio: tritato a cubetti? Se usate quello tritato dovete metterlo alla fine sopra tutti gli ingredienti, otterrete così una cupoletta di ghiaccio molto scenografica, ma poco pratica. il ghiaccio tritato si scioglie velocemente e rischiate di annacquare troppo il dirink. Io preferisco quello a cubetti!

Recentemente ho visto nei locali che è di moda aggiungere al Moijto fettine di fragola… gusti personali.

… e se il mojito lo vuoi mangiare invece di berlo

cupcake al moijto

»

  1. Ottimo il moijto! Noi lo prepariamo sovente quando vengono amici a trovarci, con la menta fresca fresca del nostro giardino e utilizzando lo zucchero di canna. Per una volta pero’ non sono io a mettermi all’opera, ma il maritino … è lui che si occupa di dissetare gli ospiti dall’aperitivo, al digestivo, al cocktail 🙂 Io potrei pero’ dedicarmi alle versioni mangerecce che hai proposto, mi sembrano allettanti. Ciao ciao e bentornata

    • Questa però è fortuna sfacciata! Perchè io faccio sempre tutto da sola 😥 !
      Bhè, no! Veramente mi aiuta il mi piccolo chef di 4 anni e mezzo 🙂 impasta, mescola, assaggia… dovresti vedere come apre le uova… ah ah ah

      • Ah ah che carino! Posso immaginare anche i miei adorano pasticciare. Bhe! Diciamo che il marito e’ l’unica cosa in cui collabora perche’ piace a lui, altrimenti per il resto mi devo arrangiare 😦 mi sa che gli uomini sono un po’ tutti uguali :-\

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...